Golf milionario, l’Open d’Italia vale 7 mln Show all’Olgiata: è sfida tra campioni

Golf milionario a Roma, l'Open d'Italia vale 7 milioni: è sfida tra campioni

.cnt-body iframe {width: 100%;}

.Resp_-_top_contenuto_- { width: 280px; height: 90px;}
@media(min-width: 800px) { .Resp_-_top_contenuto_- { width: 420px; height:80px;} }
<!– –>

Golf millionario a Roma, il 10 ottobre inizia l’Open d’Itala 2019, l’edizione dei record: i campioni si sfideranno per vincere un ricchissimo montepremi da 7 milioni di dollari. Inoltre, dopo ben quattro anni consecutivi trascorsi in Lombardia, il massimo torneo nazionale torna nel Lazio, sul campo par 72 dell’Olgiata Golf Club della Capitale.

 

Fondato nel 1925, l’Open d’Italia offre da anni spettacolo sui green nostrani: la prima edizione del torneo fu organizzata al Golf Club Alpino di Stresa sul Lago Maggiore, vedendo come vincitore l’italiano Francesco Pasquali. Dal 1925 in poi, solo altri cinque italiani hanno trionfato nel torneo: si tratta di Aldo Casera nel 1948, Baldovino Dassù nel 1976, Massimo Mannelli nel 1980 e degli unici ad aver fatto il bis, ovvero Ugo Grappasonni nel 1950 e nel 1954 e più recentemente Francesco Molinari nel 2006 e nel 2016. È difficile pensare, a distanza di novanta anni, che la prima edizione il primo fu disputata da tre distinti signori in giacca e cravatta, poiché basta un indumento antipioggia a rendere impacciati i movimenti. Ne dovettero essere consci William H. Jolly e Luigi Prette, che in quel lontano giorno di settembre del 1925, salendo sul tee di partenza si tolsero la giacca. Non fece così Francesco Pasquali, limitandosi ad abbottonarla accuratamente prima di eseguire swing perfetti, pronto a conquistare il torneo.

La location sarà d’eccezione: il golf club dell’Olgiata è nato negli anni ’50, quando la favolosa oasi di verde sulla Cassia, a pochi chilometri dal Campidoglio, sembrava ideale per la realizzazione di un nuovo grande campo di golf. Il percorso Ovest è stato inaugurato nel 1961, realizzato su progetto dell’Architetto inglese C. Kenneth Cotton. In questo percorso si sono svolti eventi di particolare rilevanza anche internazionale. Tuttavia, nel 2012 è stato ridisegnato quasi completamente dall’Architetto americano Jim Fazio, per adeguarsi alle nuove esigenze.

Saranno numerosi gli italiani presenti, da Francesco Molinari ad Andrea Pavan, poi Renato Paratore, Guido Migliozzi, Edoardo Molinari e Nino Bertasio. “L’Open d’Italia vanterà grandissimi campioni. Francesco Molinari ci farà vedere cose fenomenali, ne sono sicuro. Con lui ci saranno tanti grandi interpreti della disciplina come Justin Rose e molti altri”, ha detto Franco Chimenti, numero 1 della Federgolf a Sky Sport.

Oltre ai nostri portacolori, ci saranno i migliori giocatori del circuito, come Justin Rose, Shane Lowry, Martin Kaymer e Danny Willett. Senza dimenticare Graeme McDowell, Jose’ Maria Olazabal, Charl Schwartzel, Trevor Immelman e Michael Campbell. Il torneo italiano conterà ben undici giocatori che, in carriera, hanno vinto un evento del Grande Slam.

A riguardo è intervenuta anche la sindaca Raggi, esprimendo a Sky Sport l’entusiasmo di organizzare un torneo così importante nella Capitale: “Lo sport è fondamentale per i giovani. Le nostre attività abbracciano il sociale. Ospitare eventi del genere come l’Open d’Italia ci riempie di onore”. “La Ryder Cup poi è un evento unico e con il Comune di Guidonia lavoriamo da tempo per rendere l’evento davvero imperdibile. I progetti della Federgolf verso la Ryder Cup 2022, tra inclusione sociale, giovani e donne, è ammirevole. Questo è sport inclusivo”.

<!– –>Leggi l’articolo originale – http://www.affaritaliani.it/roma/golf-milionario-a-roma-open-italia-vale-7-milioni-sfida-tra-campioni-630302.html?ref=ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi