Rubava portafogli, cellulari e soldi al Santo Spirito: arrestata ladra seriale

Rubava portafogli, cellulari e soldi al Santo Spirito: arrestata ladra seriale

.cnt-body iframe {width: 100%;}

.Resp_-_top_contenuto_- { width: 280px; height: 90px;}
@media(min-width: 800px) { .Resp_-_top_contenuto_- { width: 420px; height:80px;} }
<!– –>

È finita in manette dopo aver derubato, in sequenza, tre pazienti in attesa di visita al pronto soccorso, un infermiere e un’addetta alle pulizie dell’ospedale “Santo Spirito in Sassia”. Una 29enne romana, senza occupazione e con precedenti, è stata arrestata dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro con l’accusa di furto aggravato continuato.

 

Lunedì pomeriggio, i Carabinieri sono intervenuti presso la struttura ospedaliera, a seguito di richiesta giunta al 112 da parte del responsabile della vigilanza, dove erano stati segnalati una serie di furti. Gli immediati accertamenti, le testimonianze delle vittime e la visione delle telecamere di videosorveglianza, hanno portato i Carabinieri alla donna che, fermata e perquisita, è stata trovata in possesso di numerosa refurtiva: portafogli, telefoni cellulari, chiavi di scooter, euro e dollari.

I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno riconsegnato tutto quanto asportato alle vittime – tre pazienti, un’addetta alle pulizie e un infermiere – e portato la ladra seriale in caserma, dove è stata trattenuta, in attesa del rito direttissimo.

<!– –>Leggi l’articolo originale – http://www.affaritaliani.it/roma/rubava-portafogli-cellulari-soldi-al-santo-spirito-arrestata-ladra-seriale-630039.html?ref=ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi